“DREAMERS” – Nardini Editore, Firenze 12 sognatori: oggi, Fernando Pessoa

«Gli Dei sanno essere giusti anche nella loro ingiustizia, e mi stanno regalando un sogno impossibile: il sogno di un me fatto di altri entrati in me, di luoghi sconosciuti e bellissimi».

“Dreamers”, 12 sognatori: oggi, Fernando Pessoa

Fernando Pessoa (Lisbona, 13 giugno 1888 – Lisbona, 30 novembre 1935), poeta, scrittore e aforista portoghese. Il critico letterario Harold Bloom lo definì, accanto a Pablo Neruda, il poeta più rappresentativo del XX secolo.

Fernando Pessoa

Prima di scrivere questo sogno…

Prima di scrivere questo sogno mi sono detta: se Antonio Tabucchi è stato traduttore, curatore e prefatore dell’intera opera di Pessoa, sicuramente si sarà occupato anche del suo sogno, che il Maestro ci lascia in una “Nota personale con titolo”.

E infatti Tabucchi se ne è occupato. Se non fosse stato per lui…

Un grazie a Tabucchi

Se non fosse stato per lui… Un grazie a Tabucchi, quindi, per aver “guidato la mia mano” anche nella prefazione, perfetta anticipazione dello scrittore italiano al sogno del Maestro portoghese.

Di tale prefazione, “consegno”, come dice lo stesso Tabucchi, un breve estratto.

(…) Consegno al lettore italiano le pagine a seguire, scritte dal nostro portoghese dieci giorni prima della sua morte ed esattamente datate, per rimettere a ognuno il piacere, lo stupore e la meraviglia di trovarsi di fronte alla paradossale autenticità della finzione vera, del sogno, parola che può riassumere, secondo lo stesso Pessoa, “la principale caratteristica dell’arte moderna”. Ovviamente, come tutte le opere in lingua diversa, anche su questa si è posata un’inevitabile patina che la opacizza. La patina è la traduzione. Ma spero per il lettore, benché come da un vetro appannato dall’umidità notturna, che attraverso esso si riesca comunque ancora a distinguere il rilucente fulgore dei tanti astri di cui questo cielo di parole è composto.

Io, fra questi due grandi. Una bellissima esperienza.

Antonio Tabucchi
Io…
Fernando Pessoa, poeta português.

Pessoa occultista e la scelta degli eteronimi

Fernando Pessoa era anche un occultista raffinato, appassionato di Cabala, con qualità di medium veggente. Da più definito, con un gioco di parole, “l’enigma in persona” (Pessoa in portoghese significa “persona”), egli non firmò mai le liriche con il suo vero nome ma inventò degli eteronimi, “molti altri sé” autentici e completi.

Sono 136, questi eteronimi, e certo non tutti potevano comparire nel sogno, dove troverete i 3 più famosi – Antonio Mora, Ricardo Reis, Álvaro de Campos – il semieteronimo Bernardo Soares e il “vecchio pazzo incurabile”, come lo definisce Pessoa stesso, Antonio Mora.

5, 5, 5, 5, 5

Quindi 5, un numero che torna in questo sogno di cui vi lascio un primo brano.

(…) Come se passeggiassi dormo, ma sono sveglio, e non mi appartengo.

Poca tenebra, ancora. Molta quiete, nella camera, e un numero. Sembra ritagliato in carta arcobaleno; lo vedo volteggiare nell’aria tra il tedio dell’ombra lattea che si oscura: 5, 5, 5, 5, 5. Il cinque ripetuto per cinque volte. Mi chiedo cosa significhi, e il numero riappare. C’è sempre questa faccenda curiosissima: la tendenza irritante a rispondere alle mie stesse domande con i numeri; così come c’è la tendenza a disegnare. Non sono disegni di cose, ma raffigurazioni cabalistiche e massoniche, simboli dell’occultismo e simili.

Senza che io me ne accorga arriva qualcuno, non lo vedo, sento solo la sua mano muovere la mia, a tracciare una stella. Ha cinque punte (…).

La stella è il Pentacolo esoterico, che molta parte avrà nel dormire “da sveglio” del nostro portoghese.

Il Pentacolo esoterico disegnato da Pessoa
Il Pentacolo e la Quintessenza

Il sogno di un me fatto di altri entrati in me

Siamo a Lisbona, 10 giorni prima della morte del Maestro, avvenuta il 30 novembre 1935.

E dalle cinque punte… andiamo al secondo brano.

(…) Così in leggerezza mi muovo dal centro di rette e spigoli, io che sono anche, o forse solo, Antonio, Ricardo, Álvaro, Bernardo e il mio, il nostro Maestro tacito, Alberto Caeiro.

Li posseggo e mi possiedono. Sono stanco di me, oggettivamente e soggettivamente. Sono stanco di tutto e di tutti, ma non di loro. Scandisco periodi interi, perfetti in ogni parola, seguendo la scansione ritmica del vagheggio.

Gli Dei sanno essere giusti anche nella loro ingiustizia, e mi stanno regalando un sogno impossibile: il sogno di un me fatto di altri entrati in me, di luoghi sconosciuti e bellissimi. Cammino e vado fuori dalla stanza e dalla casa dove però non trovo Lisbona, ma un’isola del Sud con un mare di un azzurro verdino della trasparenza d’un velo, e le spiagge di sabbia esile e pallida. Le case sono piccole e sopraelevate, hanno scale di legno e tetti di paglia. Vivo quel mondo d’infanzia nella quale si ha la grande salute di non capire niente e ho le purissime sensazioni del tempo indietro: un paese nuovo, lontano, così parco di realtà (…).

Lisbona
Un’isola del Sud…

“Estrangeiro”, straniero

Come dicevo, il Maestro lascia questo sogno in una “Nota personale con Titolo”, e dunque il titolo c’è. Quale sarà? Vediamo.

(…) In questo sogno li ho ascoltati, visti, sentiti. Perché ora sono andati via. E ne ho saudade. Così solo come sono, e straniero. Estrangeiro (…).

Ecco il titolo: “Estrangeiro”, straniero, per un sogno di mare e spiaggia e un difficile risveglio. Cosa accadrà al nostro Pessoa? Io l’ho toccato con “occhi, mano, penna e… poesia” (anche poesia, è sarà una sorpresa). Voi, leggendo “Dreamers”!

Per leggere l’articolo sui “Dreamers” mariarosariaperilli.com/i-miei-libri/dreamers/

Per leggere l’articolo su Giacomo Leopardi mariarosariaperilli.com/2022/06/25/dreamers-nardini-editore-firenze-12-sognatori-oggi-giacomo-leopardi-2/

Per leggere l’articolo su Agatha Christie mariarosariaperilli.com/2022/06/23/dreamers-nardini-editore-firenze-12-sognatori-oggi-agatha-christie/

Per acquistare “Dreamers – Dodici sognatori“:

Su Amazon: https://www.amazon.it/Dreamers-Dodici-sognatori-Rosaria-Perilli/dp/8840403639/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=199535C1PAKHT&keywords=dreamers+maria+rosaria+perilli&qid=1655966983&sprefix=dreamers+maria+rosaria+perilli%2Caps%2C86&sr=8-1

Sul sito Nardini: https://www.nardinieditore.it/prodotto/dreamers-dodici-sognatori/

I libri già editi di Maria Rosaria Perilli

Nuda in TacchiNardini Editore Amazon

Le Finestre di FronteNardini EditoreAmazon

Nero VanessaNardini EditoreAmazon

Viaggio a Napoli di Charles BaudelaireNardini EditoreAmazon

Viaggio a Firenze di William ShakespeareNardini EditoreAmazon

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: